Caricare e scaricare veicoli in sicurezza

Durante l’operazione di carico e scarico di veicoli in diverse attività lavorative possono sorgere problemi, rischi per la sicurezza dei lavoratori.
Per questo motivo  Suva, istituto svizzero per l’assicurazione e la prevenzione degli infortuni, aveva già prodotto in passato una lista di controllo relativa al  carico e scarico manuale di veicoli. La lista di controllo che presentiamo invece oggi affronta sempre la movimentazione di veicoli, ma con l’uso di  attrezzature di sollevamento.
In “Lista di controllo – Carico e scarico di veicoli con apparecchi di sollevamento” si sottolinea che per questa attività a rischio è indispensabile effettuare un controllo della sicurezza.
Questi i pericoli principali:
– “caduta dell’operatore dal veicolo o dalla rampa;
– caduta dei carichi;
– schiacciamento di parti del corpo”.
Raccogliamo alcune indicazioni dalle domande presenti nella lista di controllo, ad esempio con riferimento agli apparecchi di sollevamento e imbracature.
Per eseguire l’operazione di scarico e carico veicoli si deve disporre di “adeguati apparecchi di sollevamento (gru, carrelli elevatori, ecc.)” e devono essere a disposizione “mezzi d’imbracatura adatti alla merce da trasportare”. Per es. cinghie, catene, funi, organi di presa (ventose per pannelli), … Un’immagine nella lista mostra la buona prassi di trasportare i mezzi d’imbracatura “in appositi contenitori in modo da averli sempre a portata di mano”.
Inoltre su tutti gli apparecchi di sollevamento e su tutti gli accessori deve essere “indicata la portata in modo chiaro e visibile”.
Riprendiamo dalla lista altri due elementi da verificare:
– “tutti gli apparecchi di sollevamento e tutti gli accessori sono sicuri e in buono stato”? Nessun danneggiamento, nessuna usura eccessiva?
– “i carichi possono essere fissati convenientemente sui veicoli (punti di ancoraggio)”?
Riguardo ai posti di movimentazione merce, la lista chiede di verificare che i posti di carico e scarico merce e i rispettivi accessi non presentino rischi di inciampo, scivolamento e caduta?
Ad es.: “pavimento senza buche, superficie antisdrucciolo, nessun punto di caduta”.
Inoltre i posti di carico e scarico merci “sono illuminati sufficientemente”? E “sono a disposizione, in caso di necessità, mezzi sicuri per salire sui carichi trasportati”?
Se necessario “predisporre scalette per gli autocarri”.
Si accenna anche ai dispositivi di protezione individuale.
I lavoratori devono disporre di dispositivi di protezione individuale appropriati (guanti, scarpe di sicurezza, gilet ad alta visibilità, casco di protezione, ecc.) e farne uso.
Un’immagine mostra come i guanti offrano, ad esempio, una buona protezione contro gli spigoli taglienti.
Veniamo brevemente all’istruzione e formazione.
Innanzitutto il personale deve essere istruito sull’uso degli apparecchi di sollevamento.
Ricordiamo che in Italia la Conferenza Stato Regioni del 22 febbraio 2012 ha approvato un accordo che individua le attrezzature di lavoro per le quali è richiesta una specifica abilitazione degli operatori, nonché le modalità per il riconoscimento di questa abilitazione. L’accordo definisce poi i soggetti formatori, la durata, gli indirizzi e i requisiti minimi di validità della formazione da erogare. Queste le attrezzature di lavoro individuate: piattaforme di lavoro mobili elevabili, gru a torre, gru mobile, gru per autocarro, carrelli elevatori semoventi con conducente a bordo, trattori agricoli o forestali, pompe per calcestruzzo e macchine movimento terra (escavatori idraulici, a fune, pale caricatrici frontali, terne, autoribaltabile a cingoli).
Tornando alla lista di controllo, si segnala che gli operatori devono essere istruiti sul modo sicuro di imbracare i carichi, di caricare e scaricare i veicoli e di assicurare il carico.
Questi i punti importanti dell’istruzione per i lavoratori:
– “uso dei dispositivi di protezione individuale;
– assicurare il veicolo contro spostamenti accidentali;
– caricare la merce a partire dalla parete anteriore del rimorchio;
– assicurare il carico;
– attenzione quando si slaccia il carico: può rovesciarsi o cadere, specialmente se il veicolo e in posizione inclinata;
– immagazzinare o impilare i carichi in modo da poterli estrarre senza problemi”.
E, infine , a livello organizzativo, ci sono nell’azienda istruzioni scritte che regolano in modo chiaro i compiti e le competenze concernenti i lavori di carico? Ad esempio con riferimento ai compiti e alle competenze dell’autista, del capo magazzino/officina, del carrellista.
E si tiene conto della sicurezza al momento dell’acquisto di macchine e apparecchi? Ad esempio controllando se l’autocarro e provvisto di punti di ancoraggio per i carichi, …
Ed è stato designato un responsabile per la manutenzione degli apparecchi e degli accessori? Sono stati fissati gli intervalli dei controlli (piano manutenzione e riparazione)?
La lista di controllo si conclude, come spesso accade nelle check-list di Suva, con l’invito a verificare che i “superiori” controllino e facciano rispettare “l’osservanza dei regolamenti in vigore”.
  
N.B.: I riferimenti legislativi contenuti nei documenti di Suva riguardano la realtà svizzera, i suggerimenti indicati possono essere comunque di utilità per tutti i lavoratori.
Suva, “ Lista di controllo – Carico e scarico di veicoli con apparecchi di sollevamento”, versione ottobre 2013 (formato PDF, 447 kB).
(fonte Puntosicuro)
Questa voce è stata pubblicata in Sicurezza e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...