INAIL: modificato il modello per la richiesta di riduzione del tasso medio di tariffa OT/24

sicurezza impresa
L’INAIL ha modificato il modello per la richiesta della riduzione del tasso da presentarsi entro il 29 febbraio 2016 per interventi migliorativi delle condizioni di sicurezza e salute nei luoghi di lavoro; gli interventi devono essere ulteriori e migliorativi rispetto a quelli minimi previsti dalle vigenti norme in materia e devono essere stati realizzati nel corso del corrente anno 2015.
Approfondimenti
Le imprese che hanno effettuato, o stanno attuando durante quest’anno, interventi di prevenzione e di miglioramento delle condizioni di sicurezza nei luoghi di lavoro e che intendano richiedere la riduzione del tasso INAIL entro il 28 febbraio 2016, devono verificare la nuova modulistica che l’INAIL ha recentemente pubblicato e che si allega (1).
La novità della modulistica consiste nella revisione dell’elenco degli interventi ammissibili; rimane sempre previsto, anche se in alcuni casi è variato, l’elenco, per ciascuno di questi interventi, della documentazione probatoria che le imprese richiedenti devono tenere a disposizione ed esibire su richiesta di INAIL.

Interventi di carattere generale – sezione A della modulistica
Rimangono previsti interventi di carattere generale che consentono alle imprese di acquisire la riduzione indicando l’attuazione di un unico intervento, cui è attribuito il valore globale richiesto di 100 punti – sezione A del nuovo modello OT24.
Questi interventi sono, in particolare:
– l’implementazione o il mantenimento di un sistema di gestione della sicurezza che risponda a criteri definiti in standard, linee guida, norme riconosciute a livello nazionale ed internazionale;
– l’implementazione o il mantenimento di un sistema di gestione della sicurezza certificato da organismi accreditati ACCREDIA;
– l’adozione di un modello organizzativo e gestionale di cui all’art. 30 del d.lgs. 81/2008 (2);
– l’implementazione e l’adozione di una procedura per la selezione dei fornitori che tenga conto dell’applicazione della normativa in materia di igiene e sicurezza sul lavoro;
– l’attuazione di interventi di miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza, svolti sulla base di specifici accordi in essere tra INAIL e organizzazioni delle parti sociali o organismi del sistema della bilateralità;
– la partecipazione al premio “Imprese per la sicurezza”, promosso e organizzato da Confindustria e INAIL, se l’azienda è risultata finalista ed ha ricevuta la prevista visita da parte dei valutatori.
– l’adozione di una buona prassi per migliorare le condizioni di salute e sicurezza nel luogo di lavoro tra quelle validate dalla Commissione Consultiva Permanente e pubblicate sul sito http://www.lavoro.gov.it.

Altri interventi – sezioni B, C e D della modulistica
In alternativa ad uno degli interventi previsti nella sezione A del modulo di domanda, l’azienda può dichiarare di aver attuato interventi per quanto riguarda:
– la responsabilità sociale (sezione B);
– la sicurezza e la sorveglianza sanitaria (sezione C);
– le attività particolari di prevenzione di rischi specifici (sezione D), il cui punteggio riconosciuto varia a seconda del settore di appartenenza dell’azienda.

La riduzione del tasso sarà riconosciuta se il punteggio totale dato dalla somma degli interventi indicati sarà uguale a 100 punti; non è possibile selezionare un numero di interventi di miglioramento che comporti punteggi superiori a 100.

Percentuale di riduzione
La riduzione prevista è basata sulla dimensione aziendale (3):

Lavoratori – anno : Riduzione
Fino a 10 : 28%
Da 11 a 50 : 18%
Da 51 a 200 : 10%
Oltre 200 : 5%

Se i rischi assicurati sono più di uno il numero di lavoratori/anno e la misura di riduzione si riferiscono al singolo rischio.
Le aziende devono, inoltre, essere in regola con gli obblighi contributivi ed assicurativi (versamenti INAIL, INPS e casse edili).

Note
(1) Nuovo modello OT24
(2) Si tratta della parte speciale relativa ai reati di omicidio colposo e lesioni colpose gravi o gravissime di cui al d.lgs. 31/2001
(3) Le percentuali di riduzione del tasso sono state rideterminate con dm del Ministero del Lavoro 3 marzo 2015 e fissate con circolare INAIL n. 51 del 29 aprile 2015

(fonte Confindustria)
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...