Porte scorrevoli come uscite di emergenza

Il proprietario di un negozio, soggetto a certificato di prevenzione incendi, chiede come operare sulla porta scorrevole per poterla rendere conforme come uscita di sicurezza.

Il quesito

Il progetto del negozio (che è soggetto a certificato di prevenzione incendi) prevede un’uscita di sicurezza in corrispondenza dell’ingresso all’attività, dove al momento si trova una porta scorrevole orizzontalmente con un doppio motore per l’apertura.
Vista la tipologia di ingresso e vista la tipologia di attività svolta, non è possibile posizionare una porta a battente con apertura nel verso dell’esodo. Come si può operare sulla porta scorrevole per poterla rendere conforme come uscita di sicurezza? La normativa di riferimento chiarisce questo particolare?
.

Normativa di riferimento

È la lettera circolare del Dipartimento dei Vigili del Fuoco del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile 4 aprile 2012, prot. 0004963: Uso delle vie e uscite di emergenza in presenza di porte scorrevoli orizzontalmente munite di “dispositivi di apertura automatici ridondanti”.
.

Porte scorrevoli orizzontalmente: in generale

Considerato che le porte scorrevoli orizzontalmente non si aprono nel verso dell’esodo, l’interpretazione letterale di quanto disposto dal punto 1.5.6 dell’allegato IV del D.Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 (TUSL) comporta difficoltà applicative in caso di emergenza (esodo dai luoghi di lavoro in caso di incendio o di altre situazioni di emergenza).
L’allegato IV “Requisiti del luogo di lavoro”, al punto 1.5.6 (“Ambienti di lavoro”) “Vie e uscite di emergenza” dispone che
.
“… Qualora le uscite di emergenza siano dotate di porte, queste devono essere apribili nel verso dell’esodo e, qualora siano chiuse, devono poter essere aperte facilmente ed immediatamente da parte di qualsiasi persona che abbia bisogno di utilizzarle in caso di emergenza. L’apertura delle porte delle uscite di emergenza nel verso dell’esodo non è richiesta quando possa determinare pericoli per passaggio di mezzi o per altre cause, fatta salva l’adozione di altri accorgimenti adeguati specificamente autorizzati dal Comando provinciale dei vigili del fuoco competente per territorio …”

Porta scorrevole orizzontalmente con “dispositivi di apertura automatici ridondanti”

Una porta scorrevole orizzontalmente munita di dispositivi di apertura automatici ridondanti è considerata uscita di sicurezza idonea se rispetta le seguenti condizioni:
— il segnale per il comando di apertura di emergenza delle ante scorrevoli deve essere fornito da idonei dispositivi, atti a rilevare in modo automatico e indipendente dalla volontà delle persone;
— in caso di guasto di uno di tali dispositivi di rilevamento o di uno dei due motori, deve essere generato un segnale di allarme che determini il blocco in apertura completa della porta;
— deve essere presente un dispositivo manuale di apertura posto in posizione facilmente identificabile e accessibile, che consenta l’immediata apertura della porta;
— in caso di mancanza di alimentazione elettrica, la porta deve portarsi automaticamente in posizione completamente aperta;
— informazione al personale e al pubblico mediante apposita segnaletica e cartellonistica posta in prossimità delle porte scorrevoli.
.
(Wolters Kluwer – Chiara Negri)
Questa voce è stata pubblicata in Sicurezza e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...