Spulciando la legge di Bilancio 2019: aumentate del 10% le sanzioni per le violazioni delle disposizioni del D. Lgs. n. 81/2008

La legge 30 dicembre 2018, n. 145 (legge di Bilancio 2019) recante il “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021” ha anche introdotto delle novità riguardanti il Testo Unico di Sicurezza di cui al D. Lgs. 9/4/2008 n. 81 e s.m.i..

Con il comma 445 dell’articolo 1, infatti, al fine di rafforzare l’attività di contrasto del fenomeno del lavoro sommerso e irregolare e la tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro, sono stati adottati dei provvedimenti riguardanti il potenziamento dell’Ispettorato Nazionale del Lavoro e con la lettera d) sono stati aumentati gli importi delle sanzioni per alcune violazioni in materia di lavoro e legislazione sociale e in particolare, con il punto 2) della stessa lettera, sono stati aumentati nella misura del 10 per cento gli importi delle sanzioni sia in via amministrativa che penale relative alla violazione delle disposizioni di cui al D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i..

(fonte Porreca)

Questa voce è stata pubblicata in Sicurezza e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...